VISITE
Vangelo del giorno
Venerdì 07 Maggio 2021
In quel  tempo,  disse Gesù ai suoi discepoli:
«Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri come io ho amato voi. Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la sua vita per i propri amici.
Voi siete miei amici, se fate ciò che io vi comando. Non vi chiamo più servi, perché il servo non sa quello che fa il suo padrone; ma vi ho chiamati amici, perché tutto ciò che ho udito dal Padre mio l’ho fatto conoscere a voi.
Non voi avete scelto me, ma io ho scelto voi e vi ho costituiti perché andiate e portiate frutto e il vostro frutto rimanga; perché tutto quello che chiederete al Padre nel mio nome, ve lo conceda. Questo vi comando: che vi amiate gli uni gli altri».


(Gv 15,12-17)
Bibbia – CEI 2008
Cerca nella BIBBIA
Per citazione
(es. Mt 28,1-20):
Per parola:

Don Giuseppe Vacca è il nuovo Parroco della Parrocchia Maria Assunta.  A lui esprimiamo i migliori auguri,  affidandolo alla protezione di un amico comune che così si congedava dalla comunità di Montemaggiore nel Settembre 85 per servire quella di Calcarelli- Nociazzi

Carissimi… sono stato contento di servire la comunità sia da Diacono, sia da Presbitero… Voglio ringraziare il Signore per quello che sono, cioè Sacerdote, per quel poco che ho potuto fare, che abbiamo potuto fare insieme e devo chiedergli perdono per le resistenze che ho avuto quelle volte che il Signore da me richiedeva di più…  Ti ringrazio, Padre, perché mi hai chiamato alla vita, al Battesimo, alla Testimonianza, all’Eucaristia, alla Riconciliazione, al Sacro ordine del Diaconato e del Presbiterato.

Ti ringrazio perché mi hai detto che servire è più che comandare! Ti ringrazio perché mi hai dato in dono questi fratelli, confrontandomi con i quali il Cristo incontrato nei libri è diventato il Cristo della vita!

Mi sono lasciato mettere continuamente in discussione nei miei pensieri e nei dialoghi, sperando sempre che emergesse Cristo.

………… Questa mia partenza fa, o Signore, che diventi un campanello d’allarme, una riflessione profonda nell’intimo, nel cuore dei giovani che mi hai donato e che, tu lo sai, Signore, sono stati la mia passione… sono stati il mio cuore… per loro non ho calcolato nulla.

…. Per loro non ho paura di chiederti di obbligarli a una scelta totale per Te. Chiamali sempre più alla Tua sequela … perché vivano sempre “ insieme”” e “ meglio” la vita che Tu hai dato in dono; fa che vivano l’esplosione della loro giovinezza nell’annuncio e nella lode-

So, o Signore, che tu ascolti la preghiera di un povero prete…esaudiscila… Ti prego, o Padre, per questa comunità: perché possa sempre più scoprire l’autorità del servizio, dell’ascolto, della verità…

…Urge pure, o fratelli, che io vi chieda perdono per le attese che non ho saputo soddisfare, per l’esempio che non vi ho saputo dare, per le sollecitazioni che vi ho fatto in modo, a volte, poco garbato…ma l’ho fatto per amore a voi, al Signore, alla Chiesa…

…Chiedo perdono a coloro che non ho capito… Andando via da Montemaggiore voglio avere la certezza del vostro perdono…. Piango nel lasciarvi perché mi siete stati e mi siete cari, per un verso o per un altro verso… Noi però siamo chiamati a guardare avanti perché il Signore è sempre più avanti di noi e ci attende.

BENVENUTO.

Questo post è stato letto 830 volte

Lascia un commento

Utenti collegati
Liturgia del giorno
Cliccando sulle icone link per visualizzare e accedere alla liturgia del giorno e alla liturgia delle ore.
Le vignette di T&T

Cliccando sulla immagine link per visualizzare le vignette. Richiedi password per accedere




Concili
nella storia
della Chiesa

Piccola
biblioteca
da "sfogliare"

Raccolta video
"Il Confronto"

I Migranti sono
Persone..
non questioni
migratorie

Riflessioni sui
Migranti:
ricordando
La storia
di Ruth

P. Sorge
La politica
di chiusura
Mostrerà
la propria
disumanità

Lettera al
Presidente
della Repubblca
delle clarisse
carmelitane

Il nuovo patto
delle Catacombe
Chiesa povera
per i poveri

Cardinale Zuppi
a "Che tempo che fa"